La nuova QSL cartacea di IK7XJA

La nuova QSL di IK7XJA

Parlando di QSO e conferme non si può non parlare di un ulteriore progetto che riguarda la radio che, però, non impatta su tecnica operativa, su elettronica o su informatica: si tratta della realizzazione e stampa della cartolina QSL della mia stazione.

Personalmente, amo molto il digitale e preferisco le conferme elettroniche, come spesso ho avuto modo di affermare su queste pagine; tuttavia, sono consapevole che molti colleghi desiderano ricevere una conferma tradizionale per il QSO fatto... e la conferma «tradizionale» non è altro che la QSL cartacea.

Un vecchio progetto di 30 anni fa...

Sono passati 30 lunghi anni da quando feci stampare un discreto numero di QSL. Per poterla comporre in bianco nero e risparmiare sui costi (all'epoca certamente più alti) scelsi il disegno «a tratto di matita» di un palazzo storico di Casarano, il QTH dove vivo. Il resto, come il palazzo, era in bianco, nero e tonalità di grigio.

Di quel quantitativo (erano duemila, ricordo) ne è rimasta, oggi, ancora qualcuna ma, prima di finirle definitivamente ho pensato di far stampare le nuove cartoline di conferma.

Il nuovo progetto per la QSL di IK7XJA

La nuova QSL di IK7XJA con le informazioni del retro

Il nuovo progetto grafico è nato in una giornata estiva in cui, a causa di un forte raffreddore, non potevo uscir di casa, nonostante fossi, addirittura, in vacanza.

Per il nuovo impianto grafico, al contrario del passato, ho pensato che si dovesse avere la stazione radio come tema centrale e non un palazzo come la QSL stampata trenta anni prima; nel contempo, su di essa, dovrebbero poter trovare posto tutte quelle informazioni che riguardano la mia attività, sia dal punto di vista radio che dal punto di vista informatico... oltre a questo, non potevano mancare le varie «appartenenze» ai gruppi, cosa -ho notato- cui tanti danno una immotivata (e spesso, inutile) importanza... come se l'appartenenza a questo o quel gruppo possa, in qualche modo, dare «lustro» alla propria persona... Al contrario, sono personalmente convinto che, se uno è «un cetriolo», appartenere ad un gruppo blasonato non farà di lui un diverso ortaggio Risata

Finalmente a colori

La stampa è stata effettuata sui due lati a colori; la facciata principale mostra la stazione com'era qualche tempo fa: come tutte le faccende umane, è in continua evoluzione.

La facciata principale mostra anche il vecchio tasto verticale come se fosse «appeso ad un chiodo» (la sua foto «penzola» da un lato) perché, effettivamente, adesso faccio poco traffico con il tasto verticale: al contrario uso molto il paddle che si intravede a sinistra della foto. Inoltre, la foto del tasto pendente lascia scoperto il piccolo pinguino, chiaro riferimento al sistema operativo Linux usato nella mia stazione (e in tutti i PC che uso...). In basso a destra il logo del «Podcast di XJA», altra «attività radio» che cerco di non trascurare.

Il «lato B» della QSL è molto più ricco di informazioni e predisposto per la stampa mediante una stampantina ad aghi tipo «quelle delle poste».

Pertanto, gli appositi spazi, andranno compilati con i dati del QSO (o dei QSO, visto che possono trovar posto sino a cinque collegamenti); lo sfondo di questa tabella prefincata è occupato con una grafica in trasparenza della posizione del Salento nell'Italia Meridionale; a destra, i loghi delle varie associazioni di cui mi piace far parte: il Club DX di Oscar 100, RPS DX Team, SKCC ed ARI. Poco in basso, una serie di informazioni tra cui le zone (ITU e WAZ), il WW Locator, il Tricolore ed anche un piccolo «identikit» del sottoscritto divenuto, nel corso degli anni, il vero «logo» della mia stazione radioamatoriale.

In piccolo, come se fosse una riga di separazione verticale, una stringa di caratteri che riporta il sito internet ed il canale YouTube di IK7XJA.

Se avete fatto QSO con me e volete la conferma via Burò con la nuova QSL Cartacea non avete che da segnalarmelo mediante il servizio OQRS di ClubLog: tramite questa richiesta la QSL cartacea è garantita!

Spedite le prime nuove QSL!

Con l'inizio di novembre al Burò di ARI Lecce sono giunte alcune conferme e, per esse, sono state preparate le relative risposte, utilizzando sia il vecchio formato che la nuova QSL a colori.

La stampa è eseguita con un programma da me realizzato in Perl che, importando un file in CSV esportato dal mio CQRLog, permette ricerca e stampa della conferma, consentendo di passare dal vecchio al nuovo formato (ci sono alcune piccole differenze...), in modo che la fincatura sia usata in modo corretto.

Con l'occasione, ho predisposto il programma anche per compilare automaticamente le QSL destinate agli SWL in modo da evitare che questo tipo di conferma sia compilato a mano.

La «stampante delle poste»

Molti anni fa, la Olivetti, uscì con un nuovo prodotto destinato a sostituire le stampanti postali e bancarie che usavano il modulo continuo per il giornale di fondo e i documenti «discreti» a pagina singola.

Con i moderni sistemi di contabilità, infatti, il giornale di fondo dei sistemi informatici postali e bancari è elettronico e la stampante a modulo continuo non è più necessaria ed è stata sostituita da stampanti che gestiscono il modulo discreto anche su cartoncino (come le nostre QSL).

Diversi sono i modelli commercializzati da Olivetti per questo settore: grazie ad un amico sono riuscito a procurarmi una vecchia stampante dismessa con alimentazione a modulo discreto, ottima per la stampa delle cartoline QSL.

La stampante ha diverse emulazioni, tra cui le immancabili «IBM proprinter» e «Epson»: in questo modo, usando dei caratteri di «escape» in modo opportuno è possibile impostare grassetto, alta qualità, doppia altezza e caratteri di dimnensioni dppie, creati mediante la testina a matrice di punti; ne risulta un ottima stampa di qualià.

L'unica nota dolente è il nastro inchiostrato: tuttavia, usando un inchiostro nero ad olio per timbri in metallo, è possibile «rigenerarlo» con pochissima spesa e tanta pazienza.

In questo modo la stampa è eseguita in maniera professionale riportando, in modo corretto, anche le «running condition» del QSO che, ovviamente, sono lette direttamente dal Db di CQRLog, dove sono caricate al momento del collegamento.

OQRS Service for IK7XJA by Clublog